Martedì 09 luglio 2019

FOTOSala Rosa – Università degli Studi di Siena
Piazzetta Silvio Gigli 1 – Siena

Il suono al mutare della forma
riflessioni musicali sui generis da Beethoven a Berg


La partecipazione è aperta a tutti

Martedì 9 luglio ultimo appuntamento prima della pausa estiva con I Concerti delle 7 in Sala Rosa. Lorenzo Rossi, allievo della classe di pianoforte del prof. Marco Guerrini, proporrà un recital che, come anticipa il titolo della serata, toccherà varie forme musicali attraversando l'Europa nel periodo che va dalla fine del Settecento agli inizi del Novecento. Il concerto si aprirà con il Notturno op. 48 n. 1 del polacco-francese Fryderyk Chopin; a seguire, spostandosi in Germania, la Sonata op. 54 n. 22 di Ludwig van Beethoven. Concluderà la prima parte la Sonata op. 1 del compositore austriaco Alban Berg. La seconda parte si aprirà in Russia con la Sonata-Fantasia op. 19 n. 2 di Aleksandr Skrjabin e andrà a concludersi in Spagna con El puerto dalla suite Iberia di Isaac Albéniz.

PROGRAMMA

FRYDERYK CHOPIN (1810-1849) - Notturno op. 48 n. 1 in do minore

LUDWIG van BEETHOVEN (1770-1827) - Sonata op. 54 n. 22 in fa maggiore
In Tempo d'un Menuetto – Allegretto

ALBAN BERG (1885-1935) - Sonata op. 1 in si minore

*********

ALEKSANDR SKRJABIN (1871-1915) - Sonata-Fantasia op. 19 n. 2
Andante – Presto

ISAAC ALBÉNIZ (1860-1909) - El puerto (dalla suite "Iberia")

 


I "Concerti delle 7" costituiscono una delle iniziative del Progetto "Agorà Sala Rosa" dell'Università di Siena e vedranno impegnati nelle loro performance gli allievi dell'Istituto "Rinaldo Franci".

La rassegna nasce nel 2010 da un’idea del dott. Guido Badalamenti, coordinatore e responsabile del Sistema Bibliotecario di Ateneo dell’Università degli Studi di Siena, che volle dare alla biblioteca della Chiesa sconsacrata di Santa Mustiola, detta anche della Rosa, una vita culturale composita attraverso una rete di eventi pittorici, fotografici e musicali che valorizzasse gli artisti e i giovani talenti locali. Dal 2010 ad oggi sono stati organizzati dal nostro Istituto circa 90 concerti, con protagonisti giovani studenti che hanno presentato un’enorme varietà di strumenti, autori, stili ed epoche musicali, riscuotendo sempre un grande successo. Se l’iniziativa ha potuto svilupparsi in questi anni e potrà proseguire anche per questo nuovo anno accademico dobbiamo ringraziare prima di tutto l’Università degli Studi di Siena e la storica ditta di strumenti musicali Checcacci che gentilmente offre per i nostri ragazzi un pianoforte a mezza coda.

Vai al sito di "Sala Rosa"

Si ringrazia per la collaborazione "Checcacci Strumenti Musicali".

Joomla Templates by Joomla51.com